domenica 29 dicembre 2013

Mini mezzelune ricotta e funghi con fonduta al parmigiano



Ingredienti per 4 persone:

Per la sfoglia:


  • 200 g di farina di grano tenero
  • 2 uova

Per il ripieno:


Per la fonduta di parmigiano:


Procedimento:


Pulire i funghi freschi con un panno umido e raschiare il gambo con un coltellino se necessario e tagliarli a pezzetti. Disporre la farina a fontana sulla spianatoia, aggiungere le uova e impastare, inizialmente con una forchetta, poi con le mani, fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. Mettere dieci grammi di burro in una padella e farvi soffriggere l'aglio finché è ben rosolato. Togliere l'aglio e aggiungere i funghi tagliati a fettine facendoli soffriggere un minuto a fiamma vivace, salare e poi abbassare la fiamma, fate cuocere per 5-10 minuti. In una ciotola mettete la ricotta, il parmigiano, il tuorlo e i funghi cotti ben freddi, il trito di prezzemolo, mescolare e regolare di sale e noce moscata.
Stendere l'impasto in una sfoglia sottile e con l'apposito stampino (io ho usato lo stampino del diametro di 6 cm) tagliare i cerchi e con un cucchiaino mettete un po' di ripieno e chiuderli. Premete bene in modo che non si stacchino. Disponeteli su un vassoio ben infarinato.


Ora passiamo alla fonduta: In un pentolino aggiungete la panna e il formaggio grattugiato. Fate addensare per qualche minuto a fuoco lento e insaporite con un po' di noce moscata. Cuocere le mezzelune in abbondante acqua salata, quando verranno a galla sono pronti.
Disporli nei piatti singoli irrorandoli con la fonduta di formaggio, scaglie di formaggio e briciole di tartufo. Servite e buon appetito!



Con questa buona portata di ravioli a base di formaggio e funghi ci vorrà un buon vino bianco Lex - Piemonte bianco doc servito alla temperatura di 10°C


Con questa ricetta partecipo al contest della mia amica Floriana





sabato 21 dicembre 2013

Mustaccioli





Ingredienti:

  • 1 kg di farina per dolci
  • 350 gr di miele ( per me 200 gr miele mille fiori Vis )
  • 300 gr di mandorle tostate (per me 300 gr tra noci mandorle e nocciole tritati)
  • 75 gr di cacao amaro
  • 6 tazzine di caffè (per me 2 tazzine di amaretto di Saronno)
  • 300 gr di zucchero
  • 250 gr di cioccolato fondente tritato (aggiunto)
  • 11 uova (aggiunto)
  • 220 gr di olio di semi
  • buccia grattugiata di limone e arancia
  • il succo di 2 arance
  • 1/2  bustina di ammoniaca per dolci
  • 1 pizzico di chiodi di garofano in polvere (non ne avevo)
  • 1 pizzico di cannella in polvere

Per la copertura:

  • 2 kg di cioccolato fondente

Procedimento:


Sul piano di lavoro mettete la farina setacciata a fontana, formate un buco ampio al centro e aggiungete tutti gli ingredienti, mescolate con una forchetta prendendo pian piano la farina e poi amalgamate con le mani, finché diventerà bello compatto.  Preriscaldate il forno a 200°C. Tagliare dei pezzi di pasta e stenderla all'altezza di mezzo centimetro o poco più e con un taglia pasta a forma di rombo tagliate i biscotti e sistemateli su una teglia ricoperta con carta da forno. Infornateli per 6-10 minuti devono rimanere un po' morbidi. Sfornateli e metteteli su una gratella a raffreddarli. Una volta freddi tuffateli nel cioccolato sciolto a bagnomaria. Provateli sono ottimi. Si conservano in una scatola ermetica o di latta per settimane.

Per questi dolcetti a base di cioccolato e frutta secca abbinerò Mitch - Barbera Chinato servito alla temperatura di 18-20°C




Con questa ricetta partecipo al contest della mia amica Floriana




Vi auguro un felice Natale a voi e family
e alla prossima ricetta :)




giovedì 12 dicembre 2013

Kipferl al cioccolato


I Kipferl sono dei biscotti a forma di ferro di cavallo di origine Austriaca,
la cui ricetta originale non prevede il cioccolato, ma solo mandorle e vaniglia.
Per comodità li ho fatti a forma di bastoncino con una glassa 
pronta al cioccolato bianco e nero.


Ingredienti:

  • 250 g di farina per dolci
  • 1 uovo intero
  • 125 g di zucchero (per me 18 bustine di dolcificante Truvia e 70 g di zucchero semolato)
  • 150 g di mandorle tritate finemente
  • 175 g di burro
  • 50 g di chococaviar Venchi
  • cacao amaro q.b (aggiunto)
  • 1 limone (scorza grattugiata, che non ho messo)
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bustina di vanillina

Per la copertura:

  • Glassa di cioccolato pronto all'uso

Procedimento:


Sul piano di lavoro  ponete la farina setacciata a fontana, formate un buco al centro e versate il cacao, chococaviar, le mandorle tritate finemente, il burro a pezzi (temperatura ambiente), l'uovo, il dolcificante, lo zucchero semolato, la vanillina e un pizzico di sale e impastate il tutto per bene fino ad ottenere un composto compatto. Avvolgetelo nella pellicola per alimenti e lasciatelo riposare in frigo per un'ora.
Dopo aver riposato l'impasto riprendetelo e formate dei bastoncini uguali circa 5 cm e alti 2 cm. Preriscaldate il forno a 180°C e infornate per circa 20 minuti, non devono colorirsi tanto. Una volta freddi intingeteli con la glassa e lasciate solidificare. Pronti per essere gustati.



martedì 10 dicembre 2013

Cannelloni ripieni


Questi cannelloni buonissimi dal ripieno di ricotta spinaci e macinato 
sarà nel mio menù natalizio.
Ora passiamo alle crepes.


Ingredienti per circa 15 crepes del diametro di 20 cm:

  • 3 uova
  • 250 g di farina
  • 1/2 lt di latte
  • sale q.b
  • olio evo

Procedimento:


In una ciotola dai bordi alti mettete il latte, le uova e il sale e mescolate per bene. Pian piano aggiungete la farina setacciata e mescolate con un frullatore finché sarà liscio e senza alcun grumo. Coprite la pastella e lasciatela riposare per almeno mezz'ora in frigo. Scaldate sul fuoco una padella per crepes, ungetelo con un po' di olio e quando sarà ben calda versatevi un mestolino di pastella al centro e  ruotando la padella distribuite per bene su tutta la superficie. Lasciate cuocere per qualche minuto scuotendo la padella per fare staccare la crepes dal fondo: non appena sarà dorata, giratela dall'altra parte e lasciate dorare. 
Non appena sarà pronta fatelo scivolare su di un piatto, continuate così per le restanti crepes, adagiandole una sull'altra a mano a mano che saranno pronte. Copritele con la pellicola e mettetele da parte.
Potete farcirle a vostra scelta. Ora passiamo al ripieno di spinaci ricotta e macinato.


Per il ripieno:

  • 500 g di spinaci
  • 400 g di ricotta di mucca asciutta
  • 80 g di parmigiano grattugiato
  • 100 g di macinato di vitello
  • 1 uovo
  • olio evo
  • sale q.b
  • noce moscata q.b

Procedimento:


In una padella antiaderente con un filo di olio cuocete il macinato, salate e mettete da parte. Mondate gli spinaci e lessateli in acqua bollente salata, scolateli per bene e strizzateli. Non appena saranno intiepiditi, tritateli finemente con una mezzaluna o nel mixer. Mettete gli spinaci tritati nella ciotola della ricotta, unite il macinato intiepidito, l'uovo, il parmigiano e un pizzico di noce moscata. Mescolate il tutto e aggiustate di sale. Ora cominciamo a farcire le crepes: ponete al centro delle nostre crepes un paio di cucchiaiate di ripieno, arrotolatele e ponetele in una pirofila imburrata e continuate fino al completamento delle crepes.
Conditele con un buon ragù o con della besciamella. Infornate nel forno preriscaldato a 200°C per 20-25 minuti. Servite. Buon appetito!

Abbiniamolo con un buon vino Origini - Barbera d'Asti superiore DOCG


Partecipo al contest della mia amica Floriana 
del blog Semi di vaniglia





lunedì 9 dicembre 2013

Zucca e cavolini con granella di noci e semi di girasole


Un'ottimo contorno per il menù di Natale.
La mia casa è bella addobbata con festoni natalizi
e non può mancare l'albero e il presepe
creato da mia sorella Melissa :)



Bello vero?

Ora passiamo alla ricetta

Ingredienti per 6 persone:

  • 500 g di zucca mantovana
  • 500 g di cavolini di Bruxelles
  • 100 g di mandorle tostate e tritate
  • semi di zucca e girasole tostati
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 rametto di rosmarino
  • 3 rametti di timo
  • olio extra vergine d'oliva Bio Monocultivar Coratina Giovanni Troiano
  • sale q.b
  • pepe q.b Tec-Al

Procedimento:


Mondate la zucca, tagliatela in grossi pezzi e lessatela in acqua bollente salata per 10-15 minuti, finché sarà tenera ma compatta. Intanto, lessate anche i cavolini di Bruxelles e tagliate a metà i più grandi.
Tostate le mandorle e tritateli in un mixer e teneteli da parte. Scaldate una padella antiaderente con 5 cucchiai di olio, l'aglio non sbucciato, il timo e il rosmarino tritati. Rosolatevi la zucca tagliata, unite i cavolini e cuocete per una decina di minuti. Regolate di sale e pepate. Cospargete con la granella di mandorle e i semi. Togliete dal fuoco e servite. Con questo contorno ci vorrà un buon vino bianco  Lex Piemonte bianco Doc servito alla temperatura di 10°C.


Con questa ricetta partecipo al contest della mia amica Floriana 
del blog Semi di vaniglia






giovedì 5 dicembre 2013

Frollini al cioccolato


Ricetta presa dal libro Cioccolato


Ingredienti per 4 persone:

  • 200 g di burro a dadini, più altro per lo stampo
  • 350 g di farina, più altro per il piano di lavoro
  • 2 cucchiai di cacao amaro (per me molti di più)
  • 140 g di zucchero (potete usare lo zucchero a velo)
  • 1 cucchiaio di latte (facoltativo)

Per decorare:

  • zucchero (per me zucchero a velo)


Procedimento:


Setacciate la farina e il cacao in una grande ciotola. Unite il burro e lavoratelo con le dita fino a ottenere un composto granuloso. Aggiungete lo zucchero e lavorate energicamente fino ad avere una pasta soda unendo, se occorre, un po' di latte. Stendete la pasta su un piano infarinato dello spessore di 1 cm e con dei taglia biscotti ricavate tanti dolcetti di diverse forme. In alternativa, con un coltello ritagliate tante barrette.
Sistemateli su una grande placca leggermente imburrata, lasciando spazio sufficiente tra un frollino e l'altro per consentire la lievitazione durante la cottura. Cuocete nel forno preriscaldato a 180°C per 30 minuti, finché i frollini saranno dorati. Toglieteli dal forno, poneteli su una gratella, spolverizzateli con lo zucchero e fateli raffreddare completamente. Distribuiteli su un piatto da portata e servite. 

martedì 3 dicembre 2013

Petits-beurre ai semi e al parmigiano



Ricetta del libro Petits-Beurre


Preparazione  20 min
Riposo: 3 ore
Cottura: 12 minuti


Ingredienti:

  • 100 g di burro
  • 6,5 cl d'acqua
  • 1 pizzico di sale
  • 150 g di farina (per me 100 g di grano tenero e 100 g di grano tenero integrale)
  • 100 g di parmigiano grattugiato
  • 5 cucchiai di semi misti (sesamo, papavero, girasole e zucca aggiunto da me)
  • 2 pizzichi di lievito per torte salate


Procedimento:


Preparate l'impasto: Riunite in un pentolino il burro, l'acqua e il sale e portate a bollore su fiamma bassa.
Quando il burro sarà fuso spegnete il fuoco e lasciate riposare per 20 minuti mescolando spesso.
In una grande ciotola mescolate la farina, il parmigiano, i semi e il lievito, quindi aggiungete il liquido ormai freddo. Lavorate l'impasto con un cucchiaio di legno e poi con le mani su una spianatoia infarinata. Dovete ottenere un impasto omogeneo, che sia compatto ma piuttosto molle. Avvolgete l'impasto nella pellicola per alimenti e riponetelo in un luogo fresco per almeno 3 ore. Una volta che si sarà indurito, preriscaldate il forno a 180°C , infarinate il piano di lavoro e stendete l'impasto in una sfoglia sottile servendovi del mattarello. Con l'apposito stampo, ritagliate i petit-beurre nella sfoglia. Disponeteli su una placca rivestita con carta da forno. Infornate per circa 12 minuti, o fino a quando i petit-beurre saranno leggermente dorati.
Una volta sfornati, lasciateli raffreddare su una gratella prima di gustarli.

lunedì 2 dicembre 2013

Costolette di agnello con i cavolini



Ricetta di Sale & Pepe di Novembre

Piccola casseruola offerto da Le Creuset
Ingredienti:

  • 1 kg di costolette di agnello (per me 4 costolette)
  • 300 g di cavolini di Bruxelles (per me 100 g)
  • 400 g di polpa di pomodoro (per me 200 g)
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • brodo vegetale q.b
  • 2 foglie di alloro
  • olio evo
  • sale

Procedimento:


Fate rosolare in una casseruola antiaderente le costolette di agnello, senza aggiungere olio e girandole spesso con due cucchiai di legno. Appena dorate, eliminate il grasso che hanno rilasciato, unite un filo di olio, salate, spruzzatele con mezzo bicchiere di vino bianco e fatelo sfumare. Tagliate a metà i cavolini di Bruxelles, uniteli alle costolette, aggiungete il passato di pomodoro, l'alloro, un mestolino di brodo e proseguite la cottura, coperto, per 15-20 minuti, finché i cavolini sono teneri. Buon appetito!



domenica 1 dicembre 2013

Gnocchi rosa con fonduta di gorgonzola e funghi misti



Ingredienti per gli gnocchi:


  • 1 kg di patate rosse o a pasta gialla
  • 400 g di farina di grano tenero
  • concentrato di pomodoro q.b

Ingredienti per la fonduta di gorgonzola e funghi:

  • 150 g di gorgonzola dolce
  • 1 bicchiere e mezzo di latte
  • 2 cucchiai di panna da cucina
  • 100 g funghi misti puliti e tagliati a fettine
  • sale q.b
  • noce moscata q.b

Procedimento: 


Per prima cosa lavate le patate e cuocetele con la buccia in acqua salata e lasciatele bollire. Ancora calde, sbucciatele, schiacciatele e mettetele su un piano di lavoro ben infarinato. Aggiungete la farina e il concentrato di pomodoro e impastate il tutto fino ad ottenere un composto compatto e soffice. 
Lasciatelo riposare per 30 minuti. Dividete l'impasto in tanti filoni dello spessore di 2-3 cm e iniziate a tagliare i vostri gnocchi riponendoli su un vassoio ben infarinato. Per concludere, rigate gli gnocchi con una forchetta.



Ora passiamo alla fonduta: In una casseruola con il latte e la panna, spezzettate il gorgonzola, lasciatelo sciogliere a fuoco dolce, mescolando con un mestolo di legno o con una spatola in silicone, insaporite con noce moscata. Spegnete e mettetelo da parte. In una pentola capiente con un filo d'olio cuocete i funghi a fuoco moderato con una bella spolverata di prezzemolo tritato e salate. Cuocete gli gnocchi in una bella pentola grande con l'acqua salata e scolateli quando verranno a galla. Condite gli gnocchi con la fonduta e funghi. Buon appetito!

venerdì 29 novembre 2013

Tajarelloni con sugo di fagioli e cotenne


Questo piatto abruzzese è una pietanza che mi ricorda mia nonna,
lo preparava con tanto amore..ora con i suoi problemi di salute ha lasciato la cucina
a mia madre..

Ora passiamo alla ricetta base della pasta

Ingredienti:

  • 250 g di farina di grano tenero
  • 250 g di semola rimacinata
  • 300 ml di acqua tiepida

Ingredienti per il ragù:

  • 1 bottiglia di passato di pomodoro
  • 1 scatola di fagioli pronti
  • cotenne pulite e lessate
  • cipolla, carota, sedano
  • sale q.b
  • olio


Grazie mamma per aver fatto la pasta :)

Procedimento:


Setacciate e disponete la farina a fontana sul piano di lavoro, poi formate un incavo nel centro e mettete un po' alla volta l'acqua e mischiate con una forchetta prendendo un po' alla volta la farina.
Aggiungete altra acqua e lavorate l'impasto con le mani, l'impasto dovrà risultare elastico e compatto.
Formate una palla, copritela con un panno e lasciatela riposare per un'oretta. Nel frattempo preparate il ragù: In una pentola con un po' d'olio preparate un soffritto di cipolla, carota e sedano. Fatelo rosolare per alcuni minuti e aggiungete il passato di pomodoro, salate e fate cuocere per un'oretta a fuoco moderato.
A metà cottura aggiungete i fagioli e le cotenne lessate tagliati a listarelle. 
Riprendete l'impasto e prima di stenderla appiattitela leggermente con le dita. Tirate le sfoglie di uno spessore di 2-3 mm, cospargete con un po' di semola e arrotolate le sfoglie e tagliate i rotoli di uno spessore di 5-7 mm per le tagliatelle. Srotolatele immediatamente e mettete la pasta sul piano di lavoro infarinato.
Tagliate a 5 cm per i tajarelloni. Cuocete la pasta in acqua bollente salata per alcuni minuti e condite con il ragù. Potetelo condire a vostro piacimento. Buon appetito!



Con questa ricetta partecipo al contest di Dalila La ricetta dei ricordi





martedì 26 novembre 2013

Biscotti pizzicati alla marmellata




Ingredienti:

  • 400 g di farina tipo 00
  • 100 g di amido di mais
  • 200 g di zucchero a velo
  • 200 g di burro a temperatura ambiente
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 2 uova medie
  • 1 tuorlo d'uovo
  • marmellata a piacere (per me confettura extra di arance, carote e limone Ace Vis)
  • zucchero a velo per spolverizzare

Procedimento:


Nel robot o in un mixer ho messo la farina, lo zucchero a velo, l'amido di mais e il lievito setacciati.
Unite le uova e il tuorlo, i pezzetti di burro e miscelate il composto, versatelo sul piano di lavoro infarinato e lavoratelo fino a formare un panetto ben compatto e morbido.
Lasciate riposare il panetto di pasta frolla in frigo per 30 minuti coperto con pellicola trasparente.
Trascorso questo tempo dividetelo in pezzi e stendete ognuno con il mattarello in una sfoglia spessa di 1 o 2 mm. Ritagliate dei cerchi del diametro di 8-10 cm e farcite con la marmellata.
Unite le due estremità "pizzicandole" fra le dita. Ripiegate leggermente verso destra il lembo di pasta che sarà diventato più largo e sottile. Disponete i biscotti su una placca  rivestita con carta da forno e metteteli in frigo per 30-40 min. Nel frattempo preriscaldate il forno a 180°C. Dopo passato il tempo di riposo infornateli per circa 15-20 minuti. Quando saranno leggermente dorati, sfornateli, lasciateli raffreddare e spolverizzateli con zucchero a velo.


venerdì 22 novembre 2013

Vellutata di zucca con vongole



Ingredienti per 4-6 persone:

  • 1 kg di zucca pulita
  • 2 patate medie
  • 1/2 porro
  • brodo vegetale q.b
  • 1 vasetto piccolo di panna da cucina
  • 500 g di vongole
  • 2-3 pomodorini
  • prezzemolo tritato q.b
  • sale q.b
  • 1 pizzico di noce moscata
  • 4 cucchiai di olio extra vergine Bio Mono-cultivar Coratina Giovanni Troiano

Procedimento:


Tagliate la zucca a fette, tagliate la buccia e togliete i semi. Fatelo a cubetti e mettetelo nella padella con il porro tagliato a julienne e un filo d'olio. Sbucciate le patate e tagliateli a cubetti, uniteli nella zucca.
Preparate un brodo vegetale. Mettete a cuocere la zucca a fiamma moderata e unite qualche mestolo di brodo. Cuocete il tutto per 10-15 minuti, se si asciugherà troppo aggiungete del brodo. Verso la fine della cottura salate ed aggiungete un pizzico di noce moscata. Sarà pronto finché diventerà morbido. 
Ora con un frullatore ad immersione frullate fino a ridurlo a crema. Unite la panna ed amalgamate.
In una padella con un filo d'olio buttateci le vongole e fateli aprire a fiamma vivace, poi spegnete. Filtrate il liquido di cottura delle vongole e aggiungetelo un po' alla vellutata, mescolate.
Separate le vongole dal loro guscio lasciandone da parte qualcuna per la decorazione. 
Servite la vellutata nelle ciotole o nei piatti con vongole, dadolata di pomodorini e prezzemolo tritato e il tutto condito con un filo d'olio. Buon appetito!



mercoledì 20 novembre 2013

Scodelline al caffè con panna montata


Ricetta del libro " Cioccolato "


Ingredienti per 20 pezzi:

  • 2 cucchiai di caffè istantaneo solubile
  • 90 g di burro (per me burro di cacao Venchi )
  • choco-caviar q.b. Venchi
  • 100 g di zucchero
  • 1 cucchiaio di miele
  • 250 ml di acqua
  • 2 cucchiai di cacao amaro
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio (per me lievito per dolci)
  • 3 cucchiai di latte
  • 1 uovo grande, leggermente sbattuto

Per la copertura:

  • 225 ml di panna montata
  • cacao amaro, per spolverizzare
  • choco-caviar Venchi

Procedimento:


Mettete 20 pirottini di carta in due teglie per muffin o mettete 20 pirottini doppi su due placche per biscotti.
Unite in una pentola il caffè solubile, il burro, lo zucchero, il miele e l'acqua e scaldateli a fuoco dolce finché lo zucchero si sarà sciolto. Portate a bollore, quindi riducete la fiamma e fate ribollire per 5 minuti.
Trasferite in un grande recipiente termo resistente e fate raffreddare. Una volta freddo, setacciate nel composto la farina e il cacao. Fate sciogliere il bicarbonato nel latte, quindi incorporatevi il composto e l'uovo e sbattete energicamente fino a ottenere una consistenza cremosa. Unisco il choco-caviar e amalgamo lentamente con una spatola. Riempite i pirottini con il composto ottenuto.
Cuocete le scodelline nel forno preriscaldato a 180°C per 15-20 minuti, o finché saranno ben lievitate e sode. Trasferitele su una gratella a raffreddare. Per la copertura, montate la panna in una terrina.
Poco prima di servire, mettetene una cucchiaiata su ogni scodellina e spolverizzate con un po' di cacao setacciato e cospargete con il choco-caviar. Tenete le scodelline in frigorifero fino al momento di servire. 


domenica 17 novembre 2013

Gnocchi verdi con fonduta di fontina



Gnocchi verdi ai quattro formaggi di Natalia Cattelani

Ho modificato la ricetta guardate entrambi


Ingredienti:

  • 600 g di patate lessate
  • 150 g di spinaci lessati
  • 150 g di farina
  • 50 g di fecola di patate
  • 1 uovo
  • sale 
  • 200 g di latte
  • 15 g di amido di mais
  • 80 g di fontina
  • 60 g di parmigiano
  • noce moscata q.b.

Procedimento:


Lessate le patate partendo da acqua fredda salata, schiacciatele subito da calde con lo schiacciapatate. Strizzate bene gli spinaci una volta cotti unite l’uovo e riducete in crema con un frullatore ad immersione. Mettete le patate schiacciate su un tagliere, versate la crema di spinaci e iniziate ad amalgamare aggiungendo prima la fecola e poi la farina quanta ne prende l’impasto. Fate gli gnocchi . Intanto mettete avanti la salsa di formaggio. Unite al latte freddo l’amido di mais e mettete sul fuoco.
Non appena comincia ad addensare unite un pizzico di sale, il taleggio tagliato a pezzetti e il parmigiano grattugiato. Mescolate a fiamma bassa e non appena cominceranno a sciogliersi spegnete il fuoco e una spolverata di noce moscata. 
Cuocete gli gnocchi in acqua salata, scolateli man mano che vengono a galla, distribuiteli nel piatto di portata ed irrorateli con la salsa di formaggio.



venerdì 15 novembre 2013

Pane dolce alle mandorle e albicocche


Ricetta del libro "Pane fatto in casa"


Ingredienti per 1 pagnotta:

  • 400 g di farina bianca forte senza glutine e senza frumento (per me di grano tenero)
  • 70 g di mandorle in polvere
  • 80 g di mandorle a scaglie
  • 115 g di albicocche essiccate tritate
  • 2 uova sbattute
  • 115 g di zucchero
  • 1 bustina di lievito secco 
  • 300 ml di latte tiepido
  • 1 cucchiaio di olio di semi di girasole, più il necessario per spennellare

Procedimento:


Spennellate di olio una teglia per pane da 900 g e foderate la base con carta oleata. In una terrina setacciate insieme la farina, lo zucchero, il lievito e incorporate le mandorle in polvere e le albicocche.
Formate una fossetta al centro e versate le uova, il latte e l'olio fino a ottenere un impasto morbido e appiccicoso. Sbattete con un cucchiaio di legno per 2 minuti. Trasferite l'impasto nella teglia e livellate la superficie con una spatola. Coprite con della pellicola per alimenti unta di olio e lasciate riposare in un luogo caldo per circa 1 ora, finché la pasta risulta ben lievitata ed elastica al tatto.
Nel frattempo preriscaldate il forno a 200°C. Cospargete di mandorle a scaglie e cuocete in forno per 30-35 minuti, finché il pane risulta sodo e dorato. Sformate e trasferite su una gratella a raffreddare.





martedì 12 novembre 2013

Paccheri ripieni


Pirofila rettangolare piccola offerto da Le Creuset


Ingredienti:

  • 300 g di pasta tipo paccheri
  • 250 g di formaggio spalmabile (philadelphia)
  • filetto di sgombro in scatola
  • trancio di salmone in scatola
  • galbani
  • prezzemolo tritato
  • olio evo
  • sale

Procedimento:


Per prima cosa preparate il ripieno: in una ciotolina unite il pesce scolato e tritato, il formaggio spalmabile e il prezzemolo tritato, amalgamate il tutto e mettete da parte. Imburrate la pirofila da forno e cospargete di pangrattato. Cuocete la pasta in acqua bollente salata e scolatela al dente. Ungeteli lievemente con dell'olio per non farli attaccare tra di loro (state attenti a non romperli). Posizionate i paccheri all'impiedi mettendoli uno di seguito all'altro. Farcite i paccheri con il composto di formaggio cremoso e pesce e mettete le fette di galbanino a coprire tutta la pasta. Infornate i paccheri ripieni in forno già caldo a 180°C per 30 minuti, accendendo il grill subito dopo per altri 5 minuti. Sfornate i paccheri e servite. Buon appetito!



Pirofila rettangolare piccola Le Creuset





mercoledì 30 ottobre 2013

Scones al parmigiano ed erba cipollina



Scones al Cheddar ed erba cipollina
Dal libro Pane fatto in casa
GRIBAUDO


Ingredienti per 12-14 scones:

  • 500 g di farina di grano tenero
  • 150 g di formaggio Cheddar stagionato grattugiato (per me parmigiano)
  • 2 cucchiai di erba cipollina tagliuzzata
  • 125 g di burro a dadini
  • 1 uovo grande
  • 225 ml di latticello o di latte acidificato
  • 1 cucchiaino e 1/2 di lievito in polvere per torte salate
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1/2 cucchiaino di pepe nero Tec-Al
  • olio vegetale per spennellare

Procedimento:


Preriscaldare il forno a 220°C. Spennellate di olio una placca da forno. In una terrina setacciate insieme la farina, il lievito in polvere, il sale e il pepe. Aggiungete il burro e lavorate con le dita fino ad ottenere un composto granuloso. Incorporate il formaggio e l'erba cipollina.
In un recipiente sbattete l'uovo con il latticello e versate nella terrina, amalgamando gli ingredienti fino ad ottenere un impasto morbido. Formate una pagnotta rotonda di circa 2,5 cm di spessore.
Con un tagliapasta di 6 cm di diametro ritagliate dei dischi di pasta e disponeteli sulla placca da forno.
Spennellateli con il composto di uovo e latticello rimasto e cuocete gli scones per 12-15 minuti, finché risultano sodi e dorati. Trasferiteli su una gratella a raffreddare.
Sono ottimi spalmati con burro salato o con salumi.





venerdì 25 ottobre 2013

Apple Curd



Ingredienti per 2 vasetti:

  • 200 g di Mela Annurca (matura e sbucciata)
  • 1 cucchiaio abbondante di fruttosio puro
  • il succo di mezzo limone piccolo
  • mezza fialetta di aroma di vaniglia
  • 300 ml di acqua
  • 3 cucchiaini colmi di amido di mais

Procedimento:


In un padellino antiaderente mettete la mela tagliata a cubetti insieme al fruttosio e 200 ml di acqua.
Accendete a fiamma media e lasciate cuocere per dieci minuti a padella coperta. Trascorso questo tempo la mela si sarà disfatta, trasferite il tutto in una casseruola e passatelo con un frullatore a immersione.
Lasciate raffreddare poi aggiungete il succo di limone, l'aroma di vaniglia e l'amido di mais setacciato.
Mescolate con una frusta e rimettetelo sul fuoco. Aggiungete altri 100 ml d'acqua e portate ad ebollizione mescolando di continuo per evitare che bruci sul fondo o faccia grumi.
Dopo 2-3 minuti dall'ebollizione, la crema inizierà ad addensarsi e spegnete, deve raggiungere la consistenza di un budino. Versate velocemente l'Apple Curd nei vasetti a chiusura ermetica o in coppette, lasciate raffreddare. Mettete in frigo per qualche ora e servite su fette biscottate o come farcitura per torte.




lunedì 21 ottobre 2013

Risotto alla melagrana



Ricetta della rivista DonnaD del mese di settembre


Ingredienti per 4 persone:

  • 340 g di riso carnaroli Riserva San Massimo
  • 2 melagrane
  • Brodo
  • 1 bicchiere di vino bianco per sfumare
  • 1 cipolla
  • 1 noce di burro
  • formaggio grattugiato BellaLodi
  • olio evo

Procedimento:


Prendete una delle due melagrane e procedete con la sgranatura. Dall'altra melagrana dovrete ricavare il succo. Per farlo potete passare i chicchi nel passaverdura. Nella casseruola iniziate la preparazione del riso: tritate la cipolla e fatela appassire con un filo d'olio, unite il riso e fatelo tostare per 3 minuti prima di versare il brodo. Bagnate il riso con il brodo e continuate la cottura mescolando per evitare che si attacchi alla pentola.
A metà cottura aggiungete il succo della melagrana e quando mancherà un minuto aggiungete anche i chicchi e la noce di burro. Continuate a mescolare e spolverizzate con il formaggio grattugiato. Servite subito.


venerdì 18 ottobre 2013

Cantucci al taleggio




Ingredienti:

  • 250 g di farina di grano tenero 00
  • 50 g di burro
  • sale q.b.
  • pepe Tec-Al
  • noce moscata q.b
  • 60 g di pistacchi sgusciati non salati
  • 60 g di semi di zucca e di girasole salati e tostati
  • 150 g di taleggio
  • 100 g di formaggio BellaLodi
  • 2 uova medie intere
  • 1/2 bustina di lievito per torte salate

Procedimento:


In un mixer tritate grossolanamente per pochi istanti i pistacchi e i semi di zucca e di girasole.
Sul piano di lavoro ponete la farina e il lievito setacciati formando la classica fontana. Versate al centro il formaggio grattugiato, salate, pepate e aromatizzate con una spolverata di noce moscata grattugiata.
Unite il burro ammorbidito e il taleggio a pezzetti. Iniziate ad amalgamare gli ingredienti impastando a mano, poi unite le uova intere e proseguite ad impastare per  incorporare le uova, per ultimo unite i pistacchi e il mix di semi. A questo punto formate con l'impasto due filoncini.
Trasferite i filoncini su una placca da forno coperta con carta forno e fate cuocere circa 20 minuti in forno statico caldo a 190°C (oppure in forno ventilato a 170°C per 15 minuti circa).
Sfornate i filoncini, fateli raffreddare qualche minuto e tagliateli in diagonale di circa 1-1,5 cm. Disponete i biscotti ottenuti di nuovo sulla placca da forno e fateli tostare per 10-15 minuti a 170°C oppure nel forno ventilato a 150°C per circa 5-10 minuti. Estraete i cantucci al taleggio, lasciateli raffreddare e serviteli.







lunedì 30 settembre 2013

Torta soffice alle mandorle


Tratto dal libro " Cioccolato " GRIBAUDO


Per 10 persone:

  • 225 g di cioccolato fondente a pezzetti
  • 3 cucchiai di acqua
  • 150 g di zucchero di canna
  • 175 g di burro ammorbidito, più altro per lo stampo
  • 25 g di mandorle tritate
  • 3 cucchiai di farina auto lievitante (per me farina speciale per dolci+ 1/2 bustina di lievito)
  • 5 uova, con tuorli e albumi separati
  • 100 g di mandorle tritate

Per decorare:

  • zucchero a velo
  • frutta fresca di stagione

Per servire:

  • panna (non ho usato)

Procedimento:


Fate sciogliere il cioccolato con l'acqua in un pentolino a fuoco molto basso, mescolando di continuo. Unite lo zucchero e mescolate finché si sarà sciolto, togliendo dal fuoco per evitare che si cuocia troppo.
Rimettete sul fuoco e unite il burro poco per volta, lasciando che si sciolga nel cioccolato. Togliete dal fuoco e unite le mandorle tritate e la farina, a poco a poco. Unite i tuorli, uno alla volta, sempre mescolando.
In una grande terrina montate gli albumi a neve ben ferma quindi incorporateli al composto di cioccolato con un cucchiaio di metallo. Unite le mandorle spezzettate, versate il tutto in uno stampo rotondo di 23 cm di diametro leggermente imburrato e rivestito con carta da forno e livellate con cura la superficie.
Cuocete la torta per 40-45 minuti nel forno preriscaldato a 180°C finché risulterà gonfia e consistenza (la torta si creperà in superficie durante la cottura).
Fate raffreddare nello stampo per 30-40 minuti, quindi sformate la torta su una gratella e fatela raffreddare del tutto. Cospargete con zucchero a velo e servitela a fette con frutta fresca e panna.









sabato 21 settembre 2013

Focaccia morbida con impasto di patate




Ingredienti:

  • 350 g di farina manitoba (per me 500 g)
  • 200 g di patate lessate (per me 400 g)
  • 10 g di sale
  • 25 g di lievito di birra fresco
  • 20 g di olio evo
  • 30-40 ml di acqua tiepida (per me 60 ml)

In superficie:

  • olio evo
  • rosmarino tritato secco
  • sale fino
  • patate a fette lessate



Procedimento:


Sul piano di lavoro setacciate la farina e formate la classica "fontana", al centro formate un'incavo dove versate il lievito diluito in acqua tiepida . Unite le patate lessate schiacciate ancora calde e cominciate ad impastare, aggiungete l'olio e il sale; impastate per bene e iniziate ad unire l'acqua un cucchiaio alla volta e aspettare che questo si sia ben amalgamato prima di unire altra acqua..regolate voi se occorre 3-4 cucchiai, dipende dall'umidità delle patate. Dovrete ottenere un'impasto morbido ma non si deve attaccare alle mani. Lavorate l'impasto per 10 minuti. Infarinate il tavolo di lavoro e lasciate lievitare l'impasto per circa 2 ore coperto con uno strofinaccio. Prendete l'impasto e stendetelo in una teglia un po' unta e lasciare lievitare ancora per 30 minuti. Con il resto dell'impasto ho formato delle medie pizzette. In una ciotolina versate l'olio. il sale e il rosmarino, mischiate.
Con le punta delle dita create delle fossette tipiche della focaccia e cospargete la salamoia con un pennello in silicone per tutta la superficie della focaccia e delle pizzette. Tagliate a fettine le patate lessate avanzate e coprite la focaccia e le pizzette. Infornate nel forno preriscaldato a 200°C per circa 20-25 minuti finché la superficie non sarà ben dorato. Buona focaccia!