sabato 1 settembre 2018

Quiche di Asparagi e Caprino






La Birra Antoniana ai Tadi - Birrificio Antoniano
 Il mondo birrario non fa eccezione e alcuni stili sono e hanno fatto storia. 
Le "blanche" o "Birre bianche", in italiano, sono un pezzo di questa storia.
Torniamo ad esplorare gli stili birrari belgi e vi presentiamo Birra Antoniana ai Tadi.
Una birra snella, dissetante e speziata con aromi ricchi e persistenti 
che vi solleticherà con dolcezza il palato.
Nel nome una altro richiamo ad un pezzo di storia padovana. 
I Tadi erano un'antichissima famiglia Padovana che affonda le sue leggendarie
 origini in un cavaliere giunto in città nientemeno che con l'esercito di Carlo Magno. 
Questa importante famiglia ha dato il nome anche al famoso Ponte dei Tadi che sorge 
nella parte occidentale della città su un'antica strada romana che portava a Vicenza.



Ingredienti per 4 persone:

Per la pasta


  • 200g di farina 00
  • 1 uovo
  • 20 ml di latte
  • 90 g di burro
  • Un pizzico di sale


Per la farcia:


  • 12 Asparagi
  • 80 g di caprino stagionato
  • 2 uova
  • 4 cucchiai di gruviera
  • 100 ml di latte
  • 100 ml di panna
  • Sale&pepe



Procedimento:


Laviamo gli asparagi e peliamoli dalla punta in giù con un pelapatate,
eliminiamo la parte dura dei gambi.
Mettiamoli in una vaporiera e cuocere per 20 minuti con un pizzico di sale.
Facciamoli raffreddare. Prepariamo la pasta brisèe mettendo
in un robot da cucina il burro con la farina e il sale, azioniamo per un minuto
dopodiché aggiungiamo anche l'uovo e il latte e azioniamo di nuovo fino
a quando l'impasto formerà una palla che si staccherà dalle pareti.
Facciamolo riposare in frigo per un'ora coperto.
Prepariamo la farcia strisciando le uova e mischiamole con la panna, il latte,
la gruviera grattugiato con una grattugia dai fori larghi, il sale, il pepe,
metà asparagi a pezzetti e il caprino stagionato a fettine.
Stendiamo la pasta brisèe in una sfoglia dello spessore di 3 mm e foderiamoci
una teglia da crostata. Versiamoci dentro la farcia preparata
decoriamo con gli asparagi interi rimasti. Cuociamo a 180℃ per circa 40 minuti
 e facciamo intiepidire prima di servire.






lunedì 20 agosto 2018

Torta ai Frutti di Bosco e Mascarpone







Ricetta di Valentina




Ingredienti:


  • 250 g di farina 00
  • 4 uova medie
  • 200 g di zucchero semolato
  • 250 g di mascarpone
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino di aroma vaniglia
  • 1 pizzico di sale
  • 200-250 g di frutti di bosco surgelati o freschi






Procedimento:



Prendete i frutti di bosco puliti metteteli in freezer per circa 10 minuti.
Se usate i frutti di bosco surgelati non serve questo passaggio.
Ammorbidite il mascarpone con le fruste e mettetelo da parte.
In una ciotola capiente montare le uova con lo zucchero fino a ottenere un composto
chiaro e ben spumoso.
Aggiungete un po' alla volta il mascarpone e la vaniglia e mescolare con le fruste.
Unire la farina setacciata con il lievito in più riprese.
Mescolate il tutto fino a rendere il composto omogeneo.
Imburrate una tortiera del diametro di 22-24 cm dai bordi alti.
Versate metà del composto e unite metà dei frutti di bosco e ricoprite
con il restante impasto.
Ho dimenticato questo passaggio ..i frutti di bosco li avevo uniti tutti nell'impasto
e mi sono finiti nel fondo..che sbadata!
Aggiungete sulla superficie i restanti frutti di bosco e cuocete
a 170°C in forno statico e preriscaldato per circa 45 minuti.
Controllate la cottura e sfornate.
Lasciate raffreddare completamente.
Aggiungete lo zucchero a velo e servite!





martedì 14 agosto 2018

Pizza ripiena con Cime di Rapa e Scamorza affumicata








nuova nata in casa Antoniana, porta avanti i valori del birrificio 
che con questa specialità ha voluto rendere omaggio a tutto il territorio vicentino 
attraverso la celebrazione di un luogo ricco di storia e di fascino, il Monte Pasubio.
È il nome stesso, Pasubio, a svelare qual è la meravigliosa fonte d’ispirazione di questa 
interpretazione in chiave antoniana di una fresca e profumata pilsner. 

Complice anche l’etichetta, che riporta una vecchia mappa della area 
monumentale storica del Monte Pasubio con ben segnalati itinerari e rifugi.

Il fascino del Monte Pasubio è grande, tanto quanto l’emozione che si prova 
nel percorrere i suoi sentieri, nell'ascoltare il silenzio rotto 
solo dal rumore degli scarponi sulla roccia, magari sotto un cielo limpido e stellato.

Se l’aspetto naturalistico è incantevole, con pendii rocciosi che sovrastano 
la vallata ricca di vegetazione, è l’aspetto storico a suscitare un senso di rispetto e riverenza. Il Pasubio fu infatti tra i teatri italiani della Grande Guerra. 
Famosissima la Strada delle 52 gallerie, una mulattiera ancora oggi 
percorribile che permetteva all'esercito italiano il collegamento fra la base 
del monte e la zona alta al riparo dal tiro nemico.


Con queste premesse, il Monte Pasubio non poteva che meritare la sua birra:
 fresca come la brezza d’alta quota, profumata come il sottobosco, 
appagante come un’escursione tra le ardite gallerie.







Ingredienti per 4 persone:

Per la pasta:


  • 400 g di Farina bianca "00"
  • 250 ml d'acqua
  • 1/2 panetto di lievito
  • 3 cucchiai di olio d'oliva extravergine
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • sale


Per il ripieno:


  • 250 g di Scamorza affumicata
  • 250 g di ricotta
  • 1 confezione di Cime di rapa surgelato
  • 3 cucchiai di olio d'oliva
  • sale


Procedimento:



Stemperate il lievito sbriciolato nell'acqua tiepida.
Unite il sale, lo zucchero e l'olio d'oliva; amalgamate energicamente
con un mestolo e versate sulla farina disposta a fontana.
Lavorate bene il composto e lasciate lievitare la massa ben infarinata
in una larga bacinella anch'essa infarinata,
coprendo con un panno.
Fate riposare per circa 2 ore e rimaneggiate
l'impasto solo per formare le palline monoporzione,
che poi fatte rilievitare per 1 ora al coperto.
Scaldate un filo di olio d'oliva con un goccio d'acqua in una padella
antiaderente e cuocetevi le cime di rapa surgelati.
Aggiustate di sapore.
Tritate grossolanamente la scamorza affumicata e 
lavorate la ricotta con un pizzico di sale.
Tirate la pasta in dischi sottili di 22 cm di diametro
e di 3 mm di spessore.
Disponete il disco di pasta nella teglia rotonda
per me lo stampo in silicone Tortiera Pizza - Happyflex
Farcite tutta la superficie con la ricotta,
distribuitevi le cime di rapa e la scamorza
richiudete con il secondo disco di pasta e sigillate bene i bordi.
Spennellate la pizza ripiena con l'olio d'oliva e cuocete
in forno preriscaldato a 200°C per 25 minuti.
Sfornate le pizze ripiene e serviteli ancora fumanti.







giovedì 9 agosto 2018

Quiche alla Birra American IPA






La Birra Antoniana American IPA
è una birra ambrata, corposa e luppolata.
Non filtrata, non pastorizzata e rifermentata in bottiglia. 
Grazie al dry-hopping i luppoli americani spiccano, 
sprigionando intensi aromi resinosi. Si percepiscono aromi 
tropicali di frutta esotica che incontrano le note erbacee dei nobili luppoli europei.


Gradazione alcolica 7% vol
Tipo di Fermentazione Alta
Colore Ambrato
Gusto di agrumi e frutta esotica
Temperatura di servizio tra i 4°C e 5°C






Ingredienti per 6 persone:


  • 1 confezione di pasta brisée
  • 250 ml di Birra American IPA - Birrificio Antoniano
  • 120 g di Speck
  • 80 g di Fontina
  • 70 ml di panna da cucina
  • 40 ml di olio evo
  • 4 uova
  • 1 cipolla media
  • 1 carota
  • 1 porro
  • sale&pepe




Ricetta della rivista Speciale Torte salate


Procedimento:



Peliamo e grattugiamo la carota, tagliamo il porro a rondelle uniformi
e tritiamo finemente la cipolla.
In una padella versiamo 2 cucchiai di olio e facciamo soffriggere le verdure
a fuoco basso per una decina di minuti.
Saliamo,pepiamoirroriamo  il tutto con la Birra American IPA e,
quando sarà completamente assorbita, estraiamo la padella dal fuoco e 
teniamola da parte. Tagliamo lo speck a listarelle sottili
e facciamolo soffriggere in una padella antiaderente.
Quando sarà ben rosolata, uniamola alle verdure e facciamo insaporire.
In una ciotola a parte sbattiamo le uova insieme alla panna
e a un pizzico di sale e pepe.
Tagliamo la Fontina a piccoli pezzi.
Foderiamo una teglia con uno strato di carta da forno e adagiamoci
la sfoglia di pasta brisée. Versiamo all'interno le verdure
con lo speck, le uova e la Fontina.
Cuociamo in forno preriscaldato a 180°C per circa 35 minuti.






sabato 4 agosto 2018

Pan Bauletto Integrale





Ingredienti per 2 plumcake :




Procedimento:



In una terrina versate la farina integrale e la crusca, mescolate,
poi unite il sale e il lievito.
Formate una fossetta al centro, versatevi l'olio e aggiungete l'acqua,
quindi mescolate fino a ottenere un impasto omogeneo.
Trasferitelo su un piano leggermente infarinato
e impastate bene per circa 10 minuti, fino a ottenere
una pasta liscia. Ungete una terrina di olio.
Formate una palla di pasta, ponetela nella terrina
e coprite con un canovaccio umido.
Lasciate lievitare in un luogo caldo per 1 ora, fino a quando
non avrà raddoppiato il suo volume.
Spennellate di olio due teglie per pane da 900g.
Dividete l'impasto a metà e formate due filoncini
(lunghe quando le teglie e larghe il triplo, piegate la pasta in 3
nel senso della lunghezza e sistemateli nelle teglie,
con la giuntura rivolta verso il basso).
Coprite con due canovacci e lasciate lievitare 
ancora per 30 minuti: la pasta deve superare il bordo delle teglie.
Nel frattempo preriscaldate il forno a 220°C.
Infornate il pane e cuocete per 30 minuti,fino a ottenere
due pagnotte sode e dorate.
Sfornate e lasciate raffreddare su una gratella.













mercoledì 1 agosto 2018

Polpette di Tonno e Patate








Ingredienti per 15 pezzi:


  • 112 g di Tonno al naturale in scatola
  • 650 g di Patate 
  • Salvia q.b
  • 1 scorza di limone grattugiata
  • Timo q.b.
  • sale q.b
  • Noce moscata q.b


Per impanare e friggere:


  • 2 uova
  • 200 g di pangrattato
  • 1 lt di olio di semi






Procedimento:



Per prima cosa ponete a lessare le patate in acqua fredda per circa 40 minuti
(dipende dalla grandezza delle patate),
per verificare che sono cotte punzecchiarle con la forchetta,
se i rembi entreranno facilmente significa che sono cotte.
A questo punto scolatele e sbucciatele; poi schiacciatele all'interno di una ciotola, 
utilizzando l'apposito schiaccia patate.
Lasciate intiepidire e nel frattempo preparate il trito di timo e salvia.
Non appena le patate non saranno più bollenti aggiungete il tonno, 
il trito aromatico e regolate di sale e noce moscata.
Aggiungete la scorza di un limone grattugiata e mescolate il tutto con una forchetta 
 fino ad ottenere un composto uniforme. 
A questo punto preparate delle polpettine di circa 25 g, 
poi passatele prima nell'uovo sbattuto e poi nel pangrattato . 
Nel frattempo che preparate le polpette versate l'olio in un tegame 
e scaldatelo fino a raggiungere la temperatura di 170° 
(da misurare con un termometro da cucina). 
Quando l'olio sarà ben caldo immergete le polpette poco per volta
e cuocete per 3 minuti, scolatele con una schiumarola e 
trasferitele su un piatto con carta per fritti.
Servite le polpette di tonno e patate appena tiepide.