mercoledì 5 giugno 2019

Nuova Collaborazione con Cascina Avignone - Olio Superiore di Nocciola








  • 1 bottiglietta da 100 ml di Olio di nocciole tostate
  • 1 bottiglietta da 100 ml di Olio di nocciole crude
  • 2 confezioni da 250 g di farina di nocciole








Alla Cascina Avignone produciamo Olio di Nocciola 
solo da spremitura meccanica a freddo di Nocciole Tonda Gentile Trilobata
varietà coltivate esclusivamente in Piemonte.
Questo processo di produzione è eseguito senza l’aggiunta di solventi chimici 
per l’estrazione e permette di mantenere intatte le caratteristiche organolettiche del prodotto finale.
L’Olio ottenuto è privo di ogni elemento chimico e/o additivo per la conservazione 
che ne potrebbe alterare la sua natura: è semplicemente “puro succo di nocciole”!
La spremitura produce anche una Farina di Nocciole da cui l’olio è stato parzialmente rimosso. 
La Farina è anche priva di additivi chimici e ne consigliamo l’uso in cucina 
per la preparazione di torta fatte a mano, biscotti, grissini, 
pasta o come ingrediente per il riempimento, per la panatura di carni o come base per salse.
I nostri prodotti NON SONO OGM e sono PRIVI di GLUTINE!

✤✤✤

L'Olio di Nocciola
In passato, l’olio di nocciola ha costituito un’alternativa all'olio  d’oliva. 
Oggi viene invece considerato un prodotto pregiato, talvolta una specialità locale tutelata, 
venduta a un prezzo adeguato alla sua ricercatezza. 
Caratterizzato da un sapore delicato e profumato di nocciola, può essere usato come condimento nell'alimentazione quotidiana.
È uno dei condimenti più versatili per gli chef che gli trovano sempre nuovi abbinamenti e ricette.
Il suo uso è raccomandato in cucina per la sua ricchezza di acidi grassi essenziali.

È ricercato per la pienezza del suo gusto e del suo aroma, 
il suo contenuto in acidi grassi mono insaturi lo rende utilizzabile sia sui cibi freddi che su cibi caldi.
Può essere usato nelle preparazioni di salse e di piatti principali come pasta, 
pasta ripiena, carne, pesce, pane e derivati, per esaltare piatti freddi, 
quali i formaggi, carpacci di carne e di pesce e per aggiungere il gusto  delle nocciola 
ai cibi marinati, alla maionese e alla salsa tonnata.
È un alimento molto ricco di “grassi buoni” tra cui spiccano gli omega-6 e gli omega-3.
Come tutti gli oli ottenuti a spremitura a freddo si differenziano, 
rispetto a prodotti raffinati, 
per le caratteristiche organolettiche e per una maggiore presenza 
di vitamine E ed antiossidanti naturali.

Usiamo il vetro scuro per conservare meglio il nostro prodotto

❃❃❃

La Farina di Nocciole
Dalla spremitura delle Nocciole si ottiene inoltre una farina parzialmente disoleata, 
                     anch'essa priva di additivi chimici e che suggeriamo di utilizzare in cucina 
per la produzione di torte, biscotti, grissini, pane, pasta oppure come ingrediente per farciture, impanatura di carni o come base di salse.



lunedì 3 giugno 2019

Tartufi al Cioccolato S.Martino








Cosa ci occorre:












Procedimento:



Versare in una terrina il contenuto della busta di miscela
e 250 ml di panna fresca.

Mescolare con un cucchiaio di legno fino ad ottenere
una crema omogenea.
Sbriciolare i biscotti ed aggiungere una parte alla crema.

Formare delle palline (eventualmente aiutandosi con due cucchiai)
arrotolarle nel cocco grattugiato.
Posizionare le palline ottenute su una teglia ricoperta
con carta da forno e riporre in freezer per almeno 3 ore.

Prima di servirli tenerli un po' a temperatura ambiente.




martedì 28 maggio 2019

Pizza Carpaccio con Bresaola e Rucola vs Pizza alla Diavola con Ventricina Piccante






completo per fare una pizza salutare e light, ma super soffice e saporita.
Facile da usare, aggiungi solo l'acqua.

Anche la Pizza Salus contiene i beta-glucani dell'avena,
che aiutano a tenere a bada il colesterolo.
Ha la tasca magica che separa con una tasca interna il lievito dalla farina,
così non vengono utilizzati conservanti chimici.

Tutti i prodotti si trovano al supermercato e nel negozio online di RuggeriShop





L'Olio extravergine d'oliva Biologico dell'azienda agricola Tiberio Ernesto
Ottenuto attraverso metodi di coltivazione che rispettano l’ambiente e i diversi 
cicli biologici del prezioso frutto, l’olio biologico prodotto nel nostro frantoio, 
oltre a mantenere tutte le caratteristiche di gusto e di aroma del miglior extravergine, 
fornisce la garanzia “certificata” di prodotto di alta qualità.
Caratteristiche olfattive e di gusto:

L’olio si concede all’olfatto con evidenti note di pomodoro
 caratterizzate da sensazioni balsamiche, dal fruttato lieve e floreale, 
anche se denota una certa complessità.
All’assaggio conferma la sua eleganza con delicati sentori di amaro e piccante, 
ben equilibrati tra loro; nel finale chiude con piacevoli toni di mandorla dolce.







Ingredienti:


Il preparato contiene: Farina di grano tenero tipo "1", proteine del Frumento,
fibra di Avena, fibra di Frumento, semola rimacinata di grano duro,
Crusca di frumento, sale marino a basso contenuto di sodio,
pasta acida essiccata di fumento, lievito di birra essiccato.

  • 330 ml di acqua tiepida





Ingredienti per il condimento della Pizza Carpaccio:







Ingredienti per la Pizza alla Diavola:





Procedimento per la Pizza Carpaccio:



Versare il Preparato avendo cura di svuotare del tutto sia la tasca principale
che la Ruggeri tasca magica.
Aggiungere 330 ml di acqua tiepida, impastare e fare riposare
l'impasto coperto con un panno umido o con la pellicola trasparente
fino al raddoppio del suo volume.
Rimaneggiate l'impasto solo per formare le palline monoporzione,
che verranno poi fatte lievitare ancora per 1 ora al coperto.

Stendete la pasta in 4 dischi sottili di 22-24 cm di diametro e di 3 mm di spessore.

Cuocete i due dischi di pasta con un filo d'Olio extravergine d'oliva Biologico
in forno preriscaldato a 200°C per 10 minuti.
Lavate la Rucola e scolate per bene,
riunite in una terrina e condite leggermente con l'olio d'oliva,
un pizzico di sale e pepe.
Ricordate di condire l'insalata qualche minuto prima di usarla.

Quando le pizze sono pronte guarnitele con la rucola,
le fette di Bresaola e il Parmigiano tagliato a scaglie con un affetta-tartufo.






Procedimento per la Pizza alla Diavola:



Prendete due dischi di pasta e metteteli in due teglie rotonde
unte con un filo d'olio, ricopritele con la passata di pomodoro e fate
cuocere le pizze nel forno già caldo a 220°C per circa 10 minuti.

Nel frattempo, tagliate la mozzarella a dadini e affettate il salamino
o la ventricina piccante.

Sfornate le pizze e distribuitevi in modo uniforme la mozzarella.
Insaporite con una presa di origano,
un pizzico di sale e proseguite la cottura per altri 15 minuti.
Prima di servire distribuite in modo uniforme le fette di Ventricina.
Buon appetito!










domenica 12 maggio 2019

Pizza Capricciosa









Ricetta del libro Il grande libro della Pizza


Ingredienti per 4 persone:








Per il condimento:







Procedimento:



Preriscaldate il forno a 220°C.
Mescolare insieme la farina, il sale, il Lievito S.Martino ed
impastare con l'olio e l'acqua sino ad ottenere un impasto omogeneo.

Ungere con un cucchiaio di olio una teglia rotonda,
stendervi l'impasto e cospargere la superficie con la passata di pomodoro,
lasciando libero 1 cm di bordo della pasta.
Disponetevi sopra i carciofini tagliati a spicchi,
i filetti di acciughe, i funghetti, le olive, i capperi,
la mozzarella e irrorate con l'olio rimasto.

Cuocete le pizze nel forno già caldo a 220°C per 30 minuti circa.
Servite le pizze calde.







Birra Augustea dal colore ambrato (rossa)
dai toni intensi e speziati,
unisce sapientemente al malto il caramello
differenti tipologie di luppolo.
Profumo deciso e persistente che si evolve in piacevoli
richiami floreali e pepati.

giovedì 9 maggio 2019

Le mie "Tigelle" anche se si chiamano Crescentine di Natalia Cattelani








Ricetta della mitica Natalia Cattelani


Ingredienti per circa 64/66 pezzi:


  • 1 kg di Farina di grano tenero
  • 150 ml di olio di semi 
  • 1/2 bicchiere di latte (150 ml) 
  • 25 g di lievito di birra fresco
  • 20 g di sale fino
  • 320 ml circa di acqua 









Procedimento:



Sul piano di lavoro versate la farina setacciata e create la classica fontana,
al centro formate una piccola buca e versate il lievito sciolto (in acqua leggermente tiepida).
Aggiungete l'olio di semi, il latte, l'acqua restante e il sale.
Impastiamo per 10 minuti fino ad ottenere un impasto liscio e elastico.
Lasciamolo lievitare fino a che non raggiunge il doppio del suo volume.

Sgonfiamo l'impasto e stendiamo con il mattarello in uno spessore di 1 cm. 

Ricavare con un bicchiere dei dischi di pasta, lasciateli riposare per 15/20 min circa
e poi cuoceteli nello stampo per Tigelle oppure nelle cotte di ghisa
sul fuoco o nella pietra refrattaria elettrica.
Potete anche cuocerle in una padella antiaderente utilizzando
un'altra padella come pressa.

Potete farcirli a vostra fantasia e servite le Tigelle con una bella insalata ricca.

Abbinamento: Una buonissima birra artigianale del mio Birrificio di fiducia del mio paese Tollo 


Birra Gaudium dal colore ambrato scuro
Stile Strong Ale
Il colore ambrato ricorda il malto caramellato.
La schiuma dal colore beige, compatta e persistente,
preserva i profumi intensi di caramello e della frutta secca della birra.
Nel gusto, si passa da un leggero dolce maltato,
all'amaro del luppolo che permane in bocca lasciando
un retrogusto di carattere erbaceo.






sabato 4 maggio 2019

Pizza in teglia con Patè di Carciofi e Prosciutto Cotto al Peperoncino









Ingredienti per 4 persone:


  • 400 g di Farina bianca "00"
  • 230 ml d'acqua
  • 1/2 bustina di Lievito di Birra
  • 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • sale fino


Per il condimento:





Procedimento:


Versare 1/2 bustina di Lievito di birra e 1 cucchiaino di zucchero in
mezzo bicchiere (50 ml) di acqua tiepida.
Mescolare e lasciare sciogliere per 10 minuti circa.
Quando si sarà formata un'abbondante schiuma unirlo al resto degli ingredienti.
Unite il sale e l'olio; amalgamate energicamente e
versate sulla farina disposta a fontana.
Lavorate bene il composto e lasciate lievitare la massa
ben infarinata in una larga bacinella anch'essa infarinata,
coprendo con un panno.
Fate riposare per circa 2 ore e rimaneggiate l'impasto solo per formare
le palline monoporzione, che verranno poi
fatte lievitare per 1 ora al coperto.
Potete aggiungere 1 tuorlo d'uovo all'impasto:
abbiamo così una bella doratura e una base più croccante.

Frullate i carciofini sott'olio sgocciolati con 1 cucchiaino di senape e mettete da parte.

Tagliate la mozzarella a dadini.
Stendete la pasta per pizza in dischi sottili di circa 20 cm di diametro e 3 mm di spessore.
Ho formato un rettangolo di altezza 25 e larghezza 28 cm.
Distribuite sopra le pizze la crema di carciofi, la mozzarella e i carciofi surgelati 
(precedentemente cotti ) tagliati a spicchi.
Irrorate con un filo d'olio e infornate a 200°C per 25 minuti (forno casalingo)
Invece nel forno a legna (per me) a 300-350°C per 10 minuti.
Ritirate le pizze dal forno e adagiatevi sopra le fette di Prosciutto Cotto al Peperoncino.
Servite la pizza in tranci.

Abbinamento: Birra artigianale Augustea - Birrificio Ordeum Tollo (Ch)

Birra rossa dai toni intensi e speziati.
Profumo deciso e persistente che si evolve in piacevoli
richiami floreali e pepati.