sabato 21 luglio 2018

Pizza di mais con Patate e Pancetta Affumicata







Ingredienti per l'impasto:




Ingredienti per condire:


  • 1 Patata media lessata
  • 200 g di Pancetta affumicata a cubetti
  • 1 Mozzarella a cubetti
  • Rosmarino tritato






Procedimento:



Sul piano di lavoro o in una ciotola capiente, versate le due farine (miscelate insieme),
fate la classica fontana con il buco centrale.
Versate il lievito, il pizzico di zucchero, mescolate.
Pian piano unite metà dell'acqua tiepida con l'olio,
impastate energicamente e aggiungete il sale.
Ora versiamo il panetto sul piano di lavoro infarinato,
aggiungete ancora un po' d'acqua e un po' di farina 00.
Lavoriamo il panetto finché diventa bello morbido e omogeneo.
Formiamo una palla e lasciamolo lievitare in un luogo caldo
finché non raddoppia di volume (2 ore).

Sempre sul piano di lavoro infarinato, sgonfiamo l'impasto e 
allarghiamolo con le mani in un disco sottile del diametro 
della teglia rotonda che avete a disposizione.
Disponiamo la pizza in teglia e versiamo un filo d'olio,
sbricioliamo la patata lessa su tutta la superficie,
i cubetti di mozzarella e la pancetta a crudo.
Insaporiamo con il rosmarino e il sale o il preparato per patate arrosto.
Ancora un filo d'olio e inforniamo nel forno preriscaldato
a 220°C per 5-10 minuti.
L'impasto deve diventare leggermente dorato. Sfornate e servite ben caldo. Buon appetito!


venerdì 13 luglio 2018

Spaghetti al Pesto di Menta e Pistacchi






Ricetta del sito Il cucchiaio d'argento




Questi spaghetti al pesto fanno ricordare la classica pasta del pesto alla genovese.
La pasta è condito con la salsa a crudo di menta,
PistacchiFormaggio Piave DOP, emulsionato con l'olio extravergine d'oliva,
un buon olio che facciamo io e papà.
Rispetto al pesto alla genovese tradizionale dunque manca l'aglio, 
mentre gli altri ingredienti sono stati sostituiti: la menta per il basilico, i pistacchi per i pinoli.
Essendo una salsa a crudo la pasta va cotta al punto desiderato.
Io ho scelto la pasta integrale ricche di fibre, molto ottimo con questo pesto.



Ingredienti:


  • 240 g di Spaghetti integrali di Farro Bio
  • un ciuffo di Menta (abbondante)
  • 1 manciata di pistacchi al naturale (90 g)
  • 60 g di Formaggio Piave DOP  grattugiato 
  • olio extravergine d'oliva
  • sale fino



Procedimento:



Laviamo bene la menta, e preleviamo le foglie migliori e più profumate. La quantità è circa la metà rispetto a quella che useremmo per il pesto al basilico.
I pistacchi devono essere al naturale. Grattugiamo del formaggio ben stagionato, 
e nel frattempo caliamo gli spaghetti nell'acqua salata bollente.
Versiamo gli ingredienti nel bicchiere del frullatore a immersione, 
con una buona quantità d'olio, 3 o 4 cucchiai.
Frulliamo energicamente. Versiamo il pesto in una ciotola.
Quando gli spaghetti sono cotti al dente le passiamo direttamente nella ciotola, 
eventualmente bagnando con un cucchiaio d'acqua di cottura.
Nel piatto avvolgiamo un nido ben mantecato, e decoriamo con una fogliolina di menta.
BUON APPETITO!




giovedì 12 luglio 2018

Muffin con Pesche Noci e Cocco







Ricetta della mia amica Elena Gnani



I Muffin Pesche Noci e Cocco si preparano in poco tempo,
sporcando una sola ciotola. Restano umide grazie alla frutta
e il cocco gli da quel tocco di esotico che ci sta benissimo.
Sono molto soffici, senza burro,
se usate il succo di pesca al posto dello yogurt sono anche senza lattosio.

Ora passiamo alla ricetta:





Ingredienti per 8 tortine o una tortiera da 18cm:










Procedimento:



Per prima cosa lavare e tagliate la frutta a cubetti, infarinatele leggermente.
Montate lo zucchero con l’uovo fino ad avere un composto bello chiaro e spumoso.
Aggiungete l’olio a filo sempre mescolando. Setacciate la farina insieme al lievito e al sale e mescolate con il cocco. Unite al composto di uova alternando con il succo di pesca.
 Il composto non deve risultare troppo liquido, regolatevi a occhio.
Unite la frutta a cubetti, mettete da parte un po' di frutta per la decorazione.
decorate con la frutta e il cocco.
Cuocete a 170°C  forno statico per circa 25-30 minuti.
Sfornate e lasciate raffreddare.




mercoledì 11 luglio 2018

Gelato al Caffè Decaffeinato senza gelatiera





Ricetta di Barbara Striano
del blog SempliceVeloce



Questo Gelato al Caffè ricorda La Coppa del nonno
si può farlo senza gelatiera o con la macchina del gelato.
Con la stessa base di latte condensato e panna si possono preparare mille gusti.
20% Arabica - 80% Robusta
con metodo naturale ad acqua. Contiene chicchi di alta qualità. 
La caffeina viene ridotta ad una quantità inferiore allo 0,1%. 
Retrogusto pieno, morbido ma aromatico, premia il desiderio di un buon caffè.


Ingredienti per 450 gr di gelato:




Procedimento:


Per prima cosa mettete la ciotola (che conterrà il gelato) nel freezer.
Ora procediamo a preparare il gelato: prepariamo il caffè (basterà una piccola da 2 tazze)
e lasciamolo raffreddare. Mettete il latte condensato e il caffè freddo
in una ciotola e mescoliamo per bene.
In un'altra ciotola montare la panna a neve ferma,
aggiungete il latte condensato con il caffè.
Mescolate con una spatola dal basso verso l'alto per non fare
smontare il composto.
Versate il tutto nella ciotola ben fredda di freezer,
coprite a contatto con la pellicola per alimenti.
Mettete in freezer a solidificare per 2-3 ore.
Servite il gelato con le cialde.







martedì 10 luglio 2018

Cookies





Ricetta della mia amica Miriam Bonizzi
del blog Miriam Bonizzi




Ingredienti:






Stampo per Biscotti



Procedimento:



In una terrina sbattete con una frusta l’uovo con il burro
aggiungete poco alla volta i due tipi di zucchero, il sale, 
per ultimo la farina con il bicarbonato. Mescolate bene.
Una volta uniti tutti gli ingredienti aggiungete poco alla volta anche le gocce di cioccolato, 
non versatele tutte nell'impasto ma trattenetene una manciata perché 
vi serviranno successivamente. Ora formate delle palline del peso di 60 g, 
mettetele ben distanziate (solo 5) in una teglia con carta da forno, 
in cottura sciogliendosi si potranno unire. 
Per me li ho messi nello stampo in silicone 3 Bisquits - Happyflex .
Prima di infornarle appiattitele leggermente con le dita e aggiungete in 
superficie  alcune gocce di cioccolato  così da avere 
un aspetto ancora più goloso e cioccolatoso. Infornate a 180°C per circa 15 minuti.










domenica 8 luglio 2018

Il piatto della domenica e delle festività: "Le lasagne all'uovo"







Le lasagne al forno, conosciute anche come lasagne alla bolognese
sono un primo piatto tradizionale della cucina emiliana a base di ragù di carne
sfoglie di pasta all'uovo, besciamella e parmigiano (per me Formaggio Piave DOP)

Uno dei passaggi fondamentali della lasagna alla bolognese è il ragù. 
Il ragù deve cuocere almeno due ore e mezzo.


Per la besciamella:


Mettete in un pentolino 500 ml di latte intero a scaldare. 
In un secondo pentolino invece mettete 50 gr di burro a sciogliere, 
togliete dal fuoco il burro e aggiungete 50 gr di farina setacciata, 
rimettete sul fuoco e lasciate andare fino a che non risulterà dorata. 
Adesso aggiungete il latte a filo al composto di burro e farina,
continuando a mescolare con una frusta in modo che non si formino grumi.
 Aggiungete sale e pepe e lasciate cuocere per circa 5 minuti, 
fino a che la vostra besciamella non sarà bella densa.

  




     Per la pasta all'uovo:


  •     400 gr. di farina 00
  • 4 uova
  • 1 pizzico di sale
  • olio extravergine d'oliva






Procedimento:



Setacciare la farina e disporla nella classica forma a fontana.
Una volta ricavato il buco al centro,sgusciate le uova e aggiungete 
un pizzico di sale. Iniziare a sbatterle lentamente con una forchetta, poi, 
pian piano cominciare a impastare con le mani. 
Man mano, incorporare anche la farina dei bordi,
 amalgamando tutti gli ingredienti finché il composto 
non diventi compatto ed elastico. Mentre si impasta, 
è utile bagnare spesso le mani e spolverare con un po' di farina la spianatoia di legno. 
Se il composto ottenuto risulta ancora troppo duro,
 aggiungere un po’ d’acqua o un goccio d’olio a temperatura ambiente. 
Al contrario, se fosse troppo liquido mettete ancora un po’ di farina. 
Ottenuta la palla di pasta all’uovo, premurarsi di lavorarla 
massaggiandola energicamente e sbattendola di tanto 
in tanto sulla spianatoia. Questa fase di manipolazione deve durare 
almeno un quarto d’ora. Dare una forma rotonda alla pasta e 
avvolgere l’impasto in un panno umido lasciandolo riposare 
per almeno 45 minuti (in altro modo può essere messo in frigo avvolto in una pellicola).Passato il tempo di attesa e riposo
 riprendere l’impasto e premurarsi di massaggiarlo ancora 
un po' sul piano di lavoro sempre ben infarinato, iniziando a 
stenderlo dapprima facendo pressione con le mani, 
e successivamente con un mattarello in modo da formare una sfoglia sottilissima.
La pasta si dovrà lavorare finché non raggiunga un spessore tra 1 e 2 mm
Per raggiungere lo spessore desiderato può essere utilizzata anche una 
macchina della pasta. Per facilitare questa operazione si può inoltre 
suddividere il panetto in più porzioni da stendere una alla volta. 
L'ultimo passo da fare è quello di tagliare la pasta a forma di lasagna,
 ovvero a rettangoli di misura variabile a seconda della grandezza della teglia. 

Le mie Lasagne all'uovo li ho condite con un buon ragù alla bolognese,
besciamella, mozzarella e molto formaggio Piave DOP.
Forno preriscaldato a 220°C per 10-15 minuti finché la sfoglia diventa un po' croccante. 
BUON APPETITO!



















venerdì 29 giugno 2018

Carbonara di Asparagi e Pancetta








Ingredienti:








Procedimento:



Lavate gli asparagi eliminando eventuale tracce di terra. Tagliate la parte
legnosa e legateli con uno spago da cucina.
Lessateli nella asparagera per 10 minuti, toglieteli un po' croccanti.
Per la carbonara di Asparagi utilizziamo solo le punte e la parte più tenera.
In una padella antiaderente versate 3-4 cucchiai d'olio, aggiungete
la pancetta e rosoliamo per due minuti. Per ultimo 
aggiungiamo gli asparagi, insaporiamo con il sale&pepe.
Nel frattempo cuocete la pasta per il tempo indicato sulla confezione (al dente).
Sbattete l'uovo con il formaggio.
Scolate la pasta nella padella con la pancetta e asparagi, versate le uova con il formaggio
e mantecate per due minuti.
Servite con le punte di asparagi. Buon appetito!




martedì 26 giugno 2018

La Piadina Romagnola





Ricetta della mia amica Lucia Sarti



Origini

Diverse sono le ipotesi sull'origine della piadina e sulla sua forma e impasto originale. 
Fin dagli antichi Romani ci sono tracce di questa forma di pane
La prima testimonianza scritta della piadina risale all'anno 1371
Nella Descriptio Romandiolae, il cardinal legato Anglico de Grimoard
ne fissa per la prima volta la ricetta: "Si fa con farina di grano intrisa d'acqua e condita con sale. 
Si può impastare anche con il latte e condire con un po' di strutto". 
I prodromi dell'odierna piada possono essere individuati anche in una focaccia a base 
di farina di ghianda e altre farine povere in uso in tempi antichi nel territorio del Montefeltro.

Note dal sito Wikipedia

☙☙☙☙


Può essere mangiata come surrogato del pane per accompagnare 
varie pietanze nel corso del pasto.

La piadina è molto versatile, può essere mangiata con tutto, 
per i cascioni ( o cassoni, o crescioni) le farciture sono infinite,  
provatela con tutti i vostri ingredienti preferiti e non sbaglierete! 

La versione tradizionale ha lo strutto (perché un tempo era il condimento principale in ogni casa ricavato dalla lavorazione del maiale) 
e rimane molto morbida,  si può sostituire anche con l’olio, 
consiglio però di usare quello di semi.


Ora passiamo alla ricetta:



Ingredienti per 4 persone:









Procedimento:



Mettete l'acqua in un pentolino sul fuoco, aggiungete lo strutto (o l'olio)
 ed il sale e fate sciogliere.
Quando lo strutto si è sciolto lasciate leggermente intiepidire poi versate il composto 
in una ciotola capiente con la farina.

Impastate energicamente con le mani il tutto e formate una palla, 
che metterete in un sacchetto per alimenti in frigo per almeno 30 min.
Al termine di questo riposo l'impasto è più compatto ed omogeneo, 
formate delle palline e stendetele con il matterello.
Cuocete le piadine sulla piastra calda sul fuoco girandole spesso e bucandole quando si gonfiano, sono pronte quando si dorano da tutte le parti.
Disponetele uno sopra l'altro su un piatto grande da portata e farcite a piacere!

Nota importante:

La prima viene sempre più secca in cottura, per evitare questo basta "sporcare" la teglia 
molto calda con un pezzo d'impasto prima di cuocere.














lunedì 25 giugno 2018

Gelato al doppio Cioccolato (con la gelatiera)





Ricetta della mia amica Alessia Aloe



Nelle calde giornate estive (a parte queste giornate di tempo matto..pioggia e vento)
è ideale un buon gelato al cioccolato da gustare seduti in poltrona
in buona compagnia di amiche o in famiglia..
Tengo sempre il cestello della gelatiera in freezer pronto al momento per preparare
ottimi gelati, come fa la mia amica Alessia,
lei ha servito il gelato con le cialde alle mandorle..bravissima!
Io non ho tanta pazienza e ho comprato le cialde ventaglio buoni e friabili.
Ora passiamo alla ricetta:


Ingredienti per 3-4 persone:


  • 200 ml di latte di riso (per me bevanda bio alla nocciola)
  • 200 ml di panna di mandorle (per me panna Hoplà)
  • 20 g di cacao amaro (per me cacao extra dark)
  • 50 g di zucchero mascobado
  • 70-90 g di cioccolato fondente al 72%


Procedimento con la gelatiera:



E' importante per un'ottima riuscita del gelato di tenere sempre il cestello della gelatiera in freezer chiuso in un sacchetto per alimenti così non prende eventuali odori.  Tritate grossolanamente al coltello il cioccolato fondente e tenetelo da parte. Frullate tutti gli altri ingredienti fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Versatelo quindi nella gelatiera ed azionatela per circa 40 minuti.  Dieci minuti prima della fine, aggiungete il cioccolato tritato. Quando il gelato sarà pronto, gustatelo subito con le cialde fragranti. BUONA PREPARAZIONE.



mercoledì 20 giugno 2018

Torta allo Yogurt Cameo ai Frutti di bosco





Ascoltando The Beatles



La confezione Torta allo Yogurt - Cameo contiene:




  • 150 g di Preparato per Crema
  • 120 g di preparato per fondo torta
  • 1 stampo per torte


Tu aggiungi:


  • 250 ml di latte freddo di frigorifero
  • 250 ml di yogurt a scelta (per me yogurt bio ai mirtilli)
  • 75 g di Burro chiarificato - Inalpi
  • 125 g di Mirtilli surgelati
  • 125 g di Lamponi
  • foglie di menta per decorare







Prepara il fondo torta:



Monta lo stampo seguendo le istruzioni e trasferiscilo su un piatto. Sciogli il burro nel pentolino a fiamma moderata, toglilo dal fuoco, aggiungi il preparato per fondo torta e amalgama bene.
Distribuisci sulla base dello stampo premendo bene con un cucchiaio, in modo da ottenere un fondo uniforme e compatto. Metti in frigorifero per almeno 10 minuti.



Prepara la crema:



Versa il latte freddo di frigorifero in una terrina a sponde alte, aggiungi il preparato per crema, mescola con lo sbattitore elettrico a bassa velocità, quindi monta per 4 minuti alla massima velocità.
Aggiungi lo yogurt bio ai mirtilli e mescola a bassa velocità fino ad ottenere una crema omogenea.
Distribuisci la crema sul fondo torta e livella con il cucchiaio.



Il tocco finale:



Decora la torta allo yogurt con i frutti di bosco (Mirtilli e Lamponi) e qualche foglia di menta.
Mettete in frigo per almeno 2 ore. Prima di servire stacca lo stampo con l'aiuto di un coltello bagnato.
Consuma la torta fredda di frigorifero.




martedì 19 giugno 2018

Ciambellone con Crema Pasticcera nell'impasto




Ricetta della mia amica Alessandra




Ingredienti per uno stampo a ciambella di 20-22cm di diametro:








Procedimento:



Per prima cosa lavorate l'olio e lo zucchero con le fruste, poi aggiungete un uovo alla volta e sbattete fino a rendere un composto cremoso. Aggiungete la crema pasticcera fredda, la panna liquida, la vaniglia, la farina con il lievito setacciato. Cuocete il dolce in uno stampo a ciambella per me in silicone MAXI GUGELHUPF - Happyflex a 180°C per circa 35-40 minuti. Quando il dolce sarà freddo spolverate con lo zucchero a velo e servite!