mercoledì 18 gennaio 2012

Maccheroni alla chitarra


Ciao carissimi lettori questo piatto risale a Natale non ho avuto tempo
per pubblicarlo prima.
Vi parlo un pò di questo piatto..è una ricetta abruzzese
vi chiedete perché si chiama maccheroni alla chitarra
o la chitarrina..prende il nome dell'attrezzo
usato per lavorare la pasta che si chiama appunto "chitarra"
composta da una intelaiatura in legno su cui sono
fissati dei fili di acciaio e su cui viene poggiata la sfoglia
di pasta che poi viene spinta con un apposito martello, che le conferisce
quindi quella forma squadrata.


Ingredienti per 4 persone:


Procedimento:


Mettere sul piano di lavoro la farina setacciata a "fontana" e al centro mettere un pizzico di sale e le uova intere. Impastare con le mani e se aggiungere o togliere un pò della quantità di farina.
L'impasto deve risultare un pò duro, ma non eccessivamente. La pasta va lavorata a lungo e successivamente deve riposare un paio d'ore. Stendete delle sfoglie da tagliare a strisce larghe secondo la larghezza della chitarra. Appoggiare il mattarello sulla pasta che, in seguito a un movimento di pressione, verrà tagliata dai fili di acciaio. Questo passaggio può essere sostituito con l'utilizzo della diffusa macchina per tagliare la pasta. Preparate il sugo con il macinato o agnello.
Cuocete la pasta in acqua bollente salata con un cucchiaio d'olio per non farli attaccare.
Quando verranno a galla tirate la pasta e conditela. Pronto!

Con questa ricetta partecipo al contest della mia carissima amica Roberta A spasso nella storia




11 commenti:

  1. Sono qualche cosa di magnifico. Ho ancora in bocca il sapore di questo piatto daal'ultima volta che siamo stati in Abruzzo.
    Un abbraccioda tutti e 3.
    Luca&Sabrina+Alice Ginevra

    RispondiElimina
  2. Brava Paola...
    www.dolcienonsolo.it

    RispondiElimina
  3. Ciao Paola, come stai? HO avuto problemi per commentare nei blog, finalmente ora ho risolto.
    Bellissimo e gustoso piatto.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  4. Bella ricetta Paola!!! complimenti

    RispondiElimina
  5. Brava! Belle queste ricette della tradizione. :-)

    RispondiElimina
  6. Bravissima Paola! Conoscevo l'attrezzo ma non lo ho mai usato! A presto.

    RispondiElimina
  7. Complimenti Paola!! Davvero, sembrano divini!!! Bello anche il nuovo vestitino del tuo blog!!
    Franci

    RispondiElimina
  8. Proprio un buon piattino di pasta!

    RispondiElimina
  9. Che bella mi piace molto la pasta tradizionale!!!! Brava!

    RispondiElimina